Classico is the new black: Vanity Fair per Rotari

 Se è classico non passa mai di moda, come un little black dress o un calice di bollicine. Con questa affermazione Vanity Fair ha firmato un contenuto per Rotari, mostrando come oggi, più che mai, il ritorno al classico è il vero tocco di stile ed eleganza.

I grandi classici hanno tutti qualcosa in comune: che le loro storie siano cominciate anni o secoli fa, non sono ancora finite. Come il tubino nero di Coco Chanel e un buon vino, evolvono nel tempo e come il vero stile, non passano mai di moda. La riscoperta pop dello spumante è il segno dei tempi, il massimo dello chic, è la bottiglia con cui celebrare le piccole cose che rendono bella la vita.

Ogni vera signora ne ha sempre una bottiglia in frigo, quanto un tubino passe-partout in valigia perché le bollicine sono the new black: vanno su tutto e non passeranno mai di moda.

 

Le serie TV secondo Condé Nast: Nightfall, Scomparsi e Camorriste 2

A & E Network sta lanciando le nuove serie e ha scelto di raccontarle attraverso 3 contenuti Native e un Branded.

Per la nuova serie tv Knightfall, Vanity Fair ha realizzato un Native facendo un excursus sulle caratteristiche dei Templari, ovvero la necessità di combattere per ciò in cui si crede, per poi chiedere ai lettori di scoprire, attraverso un quiz realizzato ad hoc, qual è il cavaliere che si nasconde all'interno di ognuno di noi.

Il canale Crime+Investigation ha inauguarato la serie "Scomparsi" su Sky che affronterà veri casi Italiani di cui si sta ancora cercando una risposta. Il Native è stato arricchito da una visual experience ad hoc.

Il contenuto Branded è dedicato alla docuserie "Camorriste 2" in cui Vanity Fair va alla scoperta delle donne che sono state protagoniste di spicco nella Camorra e che, dopo anni a servizio del malaffare, hanno deciso di cambiare vita: si sono ribellate e hanno iniziato a collaborare con la giustizia.

 

Fashion Technology: Condé Nast svela l'ultimo accessorio must have firmato Emporio Armani

Condé Nast realizza 3 contenuti Native in occasione del lancio dei nuovi smartwatch Emporio Armani.

Wired affronta il tema dell'unione tra moda e tecnologia che, finalmente, entrano a far parte di un unico mondo in cui si può essere sempre connessi mantenendo lo stile che più ci piace.

Per aiutarci a capire quale sia lo smartwatch che più ci rappresenta, GQ sviluppa un un quiz in grado di capire quale Emporio Armani Connected si abbini meglio al nostro stile.

Vanity Fair ci racconta una giornata in compagnia del nuovo smartwatch e della colonna sonora di Shawn Mendes, il giovane e talentuoso cantante testimonial della nuova collezione Emporio Armani Connected.

 

Wired, Enel e l'innovazione sostenibile

L'innovazione? Può esistere solo se sostenibile. È la linea guida proposta dall'ONU per il futuro dello sviluppo internazionale. Una linea che si compone di 17 obiettivi concreti e alla quale Enel aderisce con entusiasmo.

Wired pone quindi l'accento sulla questione dimostrando come sia giunto il momento di a risollevare le sorti del Pianeta e di chi lo abita. Enel, che già dal 2015 ha aderito a 4 dei 17 obiettivi facendoli propri può inoltre contare sulla propria piattaforma di crowdsourcing online Open Innovability. Startup, imprese, centri di ricerca, e privati sono chiamati a raccolta per rispondere insieme al Gruppo per un'innovazione sostenibile.

Vanity Fair e Pandora di nuovo insieme per rivivere la magia del Natale

Riscopriamo la magia del Natale attraverso un racconto sognante che ci fa tornare bambini e rivivere le emozioni della notte più meravigliosa dell'anno.

Luci, carole natalizie e i doni sotto l'albero di Natale. L'atmosfera ci scalda il cuore ma a volte viene rovinata scartando l'ennesimo regalo non desiderato...

Il Native su Vanity Fair vuole proporre una soluzione per evitare questa delusione e, collegandosi alla novità sul sito di Pandora, propone di inviare un suggerimento alla persona che ci farà il regalo. È la notte più magica dell’anno: perché trascorrerla tenendo le dita incrociate?

 

A beautiful revolution: Vogue e Vanity Fair per Mazda CX-3

In occasione del lancio della nuova Mazda CX-3 in partnership con Pollini, una versione luxury benzina del crossover in soli 110 esemplari, sono stati sviluppati 2 contenuti Native.

Vogue ha raccontato quali sono i cinque mondi che hanno cambiato, migliorato, rivoluzionato l’universo dell’auto. In due parole: “A beautiful revolution”, come il risultato della combinazione realizzata oggi dalla casa automobilistica giapponese.

Vanity Fair ha paragonato le terre uniche dell'Italia e del Giappone mostrandole come luoghi intrisi di culture al punto di essere considerati luoghi ai margini del presente. I punti di contatto e di distacco tra due culture così forti hanno saputo generare, negli anni, incontri di straordinaria intensità.

Ne è l'esempio la creazione della nuova Mazda CX-3 nella sua versione personalizzata Pollini sintetizza in sé il meglio dell’arte artigianale giapponese e l’eleganza senza tempo italiana: una vera icona su ruote, per distinguersi sempre, anche tra la folla in città.

 

The Power of Mixing: Vanity Fair per Desigual

Siamo nell’era della multiculturalità. Nell’arte, nell’intrattenimento, nello stile, l’imperativo è mescolare: i generi, le tecniche, le suggestioni. Il pop, per sua natura, si reinventa di continuo, e per farlo deve aprire gli orizzonti.

Mostrando vari esempi di fenomeni che hanno mixato generi ed epoche, Vanity Fair ha estrapolato i valori di Desigual, mostrando come il brand spagnolo ha saputo impostare il suo stile attingendo a piene mani dai colori e dalle forme dalla Barcellona di Gaudì.

Asimmetrie, graffiti, cuciture a mano, ma soprattutto patchwork di tessuti diversi e sgargianti, come diversa e sgargiante è l’umanità che anima le nostre metropoli.

Vanity Fair racconta la nuova collezione di Alessi: Extra Ordinary metal

“Nulla si crea, tutto si trasforma” direbbe Antoine Lavoisier, inventore della teoria di conservazione di massa. Alessi l’ha adottata come slogan della nuova collezione: “Extra Ordinary Metal” mettendo letteralmente i propri gioielli in tavola. Non è la prima volta che questo accade e attraverso il contenuto realizzato ad hoc, Vanity Fair ha raccontato i 7 oggetti più strani che sono stati utilizzati come strumento musicale.

Tod's sceglie Vogue Italia

Quando il modo in cui vestiamo è anche un racconto di chi siamo, gli accessori diventano dettagli di stile determinanti.

Vogue ha sviluppato per Tod’s un articolo dedicato alle donne che vivono in pieno il loro tempo, donne di classe e cosmopolite, che trovano nella Sella Bag un sottile filo rosso che lega insieme momenti e situazioni. Dal mattino alla sera e, perché no, fino all’alba del giorno dopo.

Un progetto raccontato da Vogue attraverso 1 contenuto editoriale con gallery shoppable che parla alle donne di oggi. 

Scopriamo Milano attraverso i 5 sensi: Vanity Fair per nhow Milano

Vanity Fair ha realizzato un video emozionale e un contenuto native raccontando il fascino sottile della città più internazionale d’Italia. Per visitare Milano con una prospettiva inaspettata.

Per nhow Milano, Vanity Fair ha riadattato il concetto di Feel The Place interpretandolo alla
lettera.

˝Un luogo dell’anima, da esplorare e assaporare con tutti i cinque sensi˝

Sentiamo Milano. Sentiamola con tutti i cinque sensi e proviamo a viverla, per l’appunto, un senso alla volta, applicandoli però in maniera sorprendente e innovativa. Raccontiamo Milano sotto un
punto di vista, di udito, di olfatto, di gusto e di tatto diverso.
Qual è il gusto del Duomo di Milano e delle sue guglie, che sembrano sculture di zucchero? Il gusto della Galleria Manzoni? Che sensazione ci danno i tessuti dell'alta moda del Quadrilatero e profumo hanno i Navigli? Un viaggio in cinque sensi, su cinque sensi, per poi arrivare alla fine a nhow Milano in grado di sedurre tutta la nostra sensibilità.