Donne under e over 30: Vanity Fair per Zyxelle

Vanity Fair ha chiesto a un gruppo di amiche, dai 18 anni appena compiuti ai 40 “abbondanti”, di aiutarci a capire cosa cambia davvero, prima e dopo i #30, partendo da cinque aspetti fondamentali della vita e stilando una miniguida per affrontare al meglio il prima e il dopo.

Attraverso il confronto nel contenuto Native, abbiamo scoperto l’unico vero segreto dell’eterna giovinezza: smettere di avere paura di invecchiare. Abbiamo imparato che gli anni sono solo numeri, che il calendario è una convenzione e che il tempo che passa non ci rende meno giovani se “ci sentiamo” giovani. 

Quello che importa è vivere ogni età con la giusta consapevolezza e con gli alleati giusti, come Zyxelle o Zyxelle Plus.

Charismatic State of Mind: Vanity Fair per Guess

Il fascino è questione di carattere, e l’equazione del fascino è più ricca di quanto non sembri. Se seguissimo tutte le stesse regole e ci adeguassimo agli stessi stili, finiremmo per rinunciare alla nostra personalità e risultare indistinguibili.

Questo è lo starting point della nuova campagna di Guess Watches firmata dall'inimitabile Jennifer Lopez di cui è anche Ambassador ufficiale.

Guess ha scelto J.Lo. per il suo carisma e per la sua capacità di essere una donna di successo a 360°. Vanity Fair racconta il fascino di Jennifer Lopez e di altre grandi dive dello spettacolo che grazie al loro magnetismo e la loro personalità si sono rese indistinguibili.

 

Diario di viaggio in Madagascar: Vanity Fair e Veratour

Veratour sceglie il Native content di Condé Nast per comunicare la nuova iniziativa "L'inviato speciale".

La giornalista appassiona ed emoziona l'audience di Vanity Fair attraverso le avventure ed esperienze vissute in una giornata Madagascar, escursioni avvincenti e meritato relax nel villaggio Veratour.

Ilviaggio non è solo come chilometri percorsi, posti visitati, souvenir acquistati, ma anche le persone che incontri, i legami che crei, le emozioni che vivi.

Come un aquilone: Vanity Fair per Dyson Supersonic

Strano che sia così facile raccontare l’amore al femminile parlando di ricci da pettinare, nodi da sciogliere, capelli da accarezzare, quasi sia possibile esprimere tutto il calore di una vita semplicemente raccontando la magia questi intrecci sottili e potenti, eppure è proprio così.

Vanity Fair ha sviluppato un contenuto Native per Dyson Supersonic in occasione della festa della mamma raccontando l'amore madre-figlia vissuto da entrambe le parti con la voglia di comunicare ai lettori le emozioni che sono ancora lì, piene e vive come un tempo.

Geberit sceglie il Native di Condé Nast per il 3° anno consecutivo

Tailor Made is the way: attraverso il contenuto su Vanity Fair estrapoliamo il valore del "su misura". Il valore di una creazione tailor-made, infatti, non è tanto nell’oggetto creato per noi, quanto in ciò che questo ci dona e cioè l’impagabile certezza di stare bene. L’inestimabile sicurezza che ciò che indossiamo (che sia un abito, quanto un’esperienza) sia adatto a noi.

Una sicurezza che poi si tramuta in autostima, in confidence in eleganza e soprattutto benessere, come l'igiene, la pulizia e la sicurezza che troviamo nei nuovi modelli di Geberit dedicati all'unicità di ognuno di noi.

Vanity Fair e GQ per Birra Forst

La birra è diventata ormai un fenomeno culturale a tutto tondo, capace di andare ben al di là del semplice boccale al bar a fine giornata, in grado di generare discussione e innovazione, di spingere alla ricerca di nuovi spunti e dunque di evidenziare nuove tendenze.

Il contenuto Native su GQ elenca cinque validissimi motivi per ordinare subito una naturalmente birra torbida non pastorizzata nè filtrata.

Vanity Fair mostra le meraviglie culinarie dell'Alto Adige e di come possono andare ben oltre la più consolidata tradizione, raggiungendo sofisticati picchi gourmet da assaggiare e degustare. Il tutto, accompagnati da una birra torbida naturalmente.

Vogue Italia per Rolex: donne alla conquista del presente

Non serve più ripetere che il futuro sarà delle donne, perché le donne hanno già conquistato il presente.

Chris Evert, Lindsey Vonn e altre donne straordinarie che sono in grado di vivere a pieno ogni esperienza, di sfruttare ogni momento per dare il massimo e di creare una nuova dimensione del tempo: quella della fiducia in se stesse, del lavoro duro, delle sconfitte che fanno crescere e delle vittorie che tolgono il fiato, dell’avventura e della passione.

Come Rolex ha dato un nuovo significato alla scansione dei giorni, non realizzando dei semplici segnatempo, ma degli emblemi, delle icone che spingono alla ricerca dell’eccellenza e della perfezione chiunque li indossi.

Un percorso Native su Vogue Italia che racconta il tempo al femminile attraverso 12 contenuti e un Magazine dedicato.

Ritrovare l'equilibrio con Vanity Fair e Lipton

Il mondo va a un passo molto veloce e non è consentito rimanere indietro. Trovare il punto di equilibrio tra vita privata e professionale non è affatto semplice. Iperconnesse e molto efficienti, le donne del terzo millennio sono tutte alla ricerca di un modo per restare in bilico senza cadere tra due vite parallele, che si incrociano quotidianamente generando, a volte, un nodo difficile da gestire.

Vanity Fair ha svelato per Lipton le 3 buone abitudini delle donne che sanno gestire il proprio successo senza perdere il punto di equilibrio. Un buon infuso è tra queste.

Suddenly Beauty, Vanity Fair per Tuscany

Vanity Fair ha realizzato un contenuto Native con 5 micro racconti di come la bellezza si manifesti nelle sorprese quotidiane, come nelle storie che si raccontano, che si tramandano e si affidano alla saggezza della carta.

Cinque lettere che hanno cambiato l'umanità per la loro bellezza e che grazie alla carta sono state consegnate al mondo. Cinque scambi epistolari che raccontano vite incredibili e altrettanto incredibili storie che rievocano la bellezza di un tempo che potrebbe tornare ad essere. Nella gentilezza della carta e della calligrafia.

Una tradizione tramandata come un prezioso e lungo racconto scritto tra le righe, dentro le fibre, fino al cuore di una terra che rende gli uomini protagonisti di storie sempre nuove

Zurigo sceglie Condé Nast per sviluppare 7 contenuti Native dedicati al Food Zurich Festival

Un progetto Native su Vanity Fair e La Cucina Italiana dedicato alla città di Zurigo e al festival internazionale della gastronomia.

Se siete appassionati di cucina e volete immergervi nella tendenza contemporanea fuori dalla semplice moda, con un’esperienza unica di cultura gastronomica, la vostra meta è FOOD ZURICH.

Condé Nast si impegna attraverso 7 contenuti Native ad appassionare l'audeince di Vanity Fair e La Cucina Italiana al Festival, mostrando non solo i vantaggi di partecipare al Food Zurich ma rivelando le meraviglie di Zurigo. Incredibilmente modernabella e trasversale nel suo essere insieme località di tendenza, di svago e culla del business internazionale, questa città si affaccia sul panorama contemporaneo da prima donna, soprattutto quando si parla di mangiare bene, offrendo una vista mozzafiato sull’acqua.