Condé Nast per Armani Sì nella celebrazione di ogni singola donna

Ogni singola donna è una meravigliosa storia a sé, che inizia con il “C'era una volta” e prosegue nei modi più disparati, seguendo i curiosi, spesso intricatissimi sentieri che la vita riesce a generare.

Vanity Fair ha sviluppato per Giorgio Armani Beauty 3 contenuti native dedicati all’empowerment femminile e alle sue declinazioni nel modo della donna Armani Sì.
Tre appuntamenti per raccontare i diversi aspetti della donna Sì in modo empatico, ispirazionale ed emozionale. Perché una donna deve essere libera di essere se stessa nelle sue mille sfaccettature, in tutti i suoi “Io” senza avere timore di mostrarsi anche fragile e vulnerabile. 

Partendo dalla camaleontica Cate Blanchett che ama dichiarare: "C’è ancora chi pensa che le donne siano tutte uguali come se fossero uscite da uno stampino per biscotti, mentre siamo tutte diverse, uniche».

Donne uniche come la scrittrice Lucia Berlin, che non si è arresa dalle delusioni ricevuto e ha detto Sì alla sua famiglia, Sì alla vita.

Così come Frida Kahlo che non teme di essere quella che è, anzi se c’è una imperfezione, un difetto, una fragilità, lo sottolinea trasformandolo in un punto di forza. Proprio come la donna , protagonista della nuova campagna della fragranza Sì di Giorgio Armani, che mostra con coraggio tutti gli aspetti di se stessa, con le sue forze e fragilità.