Make it possible: il progetto dedicato a chi vuole raggiungere un sogno. Condé Nast per Huawei

Make it possible è il motto di chi vive inseguendo un sogno, di chi affronta ogni giorno sfide non banali ma non si arrende, di chi utilizza i mezzi in proprio possesso e le variabili che è in grado di controllare per far sì che il suo obiettivo sia raggiungibile, per renderlo possibile.

Make it possible è lo statement, punto di partenza e colonna portante dell’intero progetto pensato da Condé Nast per Huawei

 Condé Nast ha intervistato Ambassador Italiani che hanno fatto del Make it Possible la loro filosofia di vita.

Claudia Parzani è l'avvocato più innovativo d'Italia, madre di tre figlie, presidente di Allianz e Managing Partner del prestigioso studio legale Linklaters. Racconta la sua storia che assomiglia a una passeggiata in collina, sempre al grido di "Make it possible".

Bisogna essere sinceri con noi stessi, capire che cosa ci piace fare e poi impegnarci anima e corpo in questo.
— Claudia Parzani

Fabrizio Capobianco è l’esempio lampante di chi si è arrotolato le maniche della camicia e ha iniziato a costruire il proprio successo, esperienza dopo esperienza, senza mai darsi per vinto, guardando al traguardo e non agli ostacoli da superare. Ha creduto nel suo sogno e ha conquistato la Silicon Valley.

Vanessa Ferrari, la prima donna italiana a conquistare una medaglia d’oro ai Campionati mondiali di ginnastica artistica. Una piccola grande stella dello sport tricolore, ha fatto del “Make it possible” una vera e propria filosofia di vita, una formula magica, da continuare a ripetere, sfida dopo sfida, allenamento dopo allenamento, medaglia dopo medaglia.

Il risultato è un incantesimo di grazia e potenza che Condé Nast ha immortalato in un video emozionale realizzato ad hoc per il progetto. Una fonte di ispirazione per crederci sempre, Make it possible.