Le cinque sottoculture che hanno fatto la storia: Vanity Fair per Jacob Cohen

Le sottoculture si distinguono dalla cultura dominante per creare alternative, sotto l’egida di musica, filosofia e più in generale un credo che possa essere coerentemente condivisibile. nell’incessante eterno ritorno della moda, Vanity Fair ha sviluppato un contenuto Native facendo un excursus delle sottoculture che hanno segnato la storia e che stanno tornando in voga anche nel presente.

La nuova collezione di Jacob Cohën è un chiaro esempio di questo revival. Il brand veneto, attento ai nuovi trend anticipandone le varie declinazioni, ha reinterpretato in chiave contemporanea la cultura Mod, mantenendo la purissima eleganza dei capi d’epoca insieme alla sartorialità italiana.

Il contenuto è integrato da scatti in still life ambientati realizzati da Condé Nast che mettono in scena la cultura Mods associata ai capi Jacob Cohën.